Linguaggio tecnico delle prenotazioni alberghiere – 2: le tariffe

Non mi sono dimenticata della promessa di aiutarvi a non prendere fregature quando prenotate un alloggio. Molto più del precedente, questo post sul linguaggio tecnico delle prenotazioni alberghiere vi sarà utile per risparmiare qualche soldino.

Prestate attenzione ai termini che vi elenco qui sotto: non capirne il significato può avere il seccante risultato di far lievitare il costo del vostro soggiorno.

hotel

Pps – per person sharing

Pps sta per “per person sharing” e corrisponde all’italiano “a persona in camera doppia/tripla/…“: si tratta del prezzo a persona in una stanza per più persone.

Occhio perchè “prezzo a persona” NON equivale al prezzo di una singola: il prezzo della stanza va calcolato moltiplicando il prezzo pps per il numero delle persone che possono dormire nella stanza. Se siete da soli e la stanza è doppia, beh… pagate doppio.

Una nota a tal proposito: rassegnatevi, le stanze singole sono una specie in via di estinzione. Alcuni hotel e b&b hanno una riduzione per la stanza doppia uso singola, ovvero una stanza in cui possono dormire due persone che viene però affittata a una sola. La riduzione è più frequente nei b&b, meno negli hotel, ma entrambi non sono tenuti a farla. Si tratta di una loro politica commerciale, pertanto non aspettatevela. Se non vi sta bene, seguite le regole del commercio: andate da un’altra parte.

Cancellation policy

Questo fondamentale delle prenotazioni viene tradotto infelicemente in molti siti con Politica di Cancellazione, in altri indicato semplicemente come “cancellazione“. Comunque venga chiamato, è un elemento da considerare molto bene prima di fare la vostra prenotazione.

Troppe persone prendono sottogamba la cancellation policy degli hotel pensando che un’eccezione sia sempre possibile. E che sarà mai, pensano… e invece no, gli albergatori la prendono molto sul serio, e giustamente. Una volta, quando la cancellation policy non esisteva, i clienti manco si prendevano la briga di cancellare le prenotazioni e hotel tutti esauriti sulla carta si ritrovavano in realtà ad avere più di metà delle stanze disponibili quando ormai era troppo tardi per rivenderle.

La cancellation policy determina se e a che condizioni potete modificare o cancellare la vostra prenotazione. Le modifiche ammesse a costo zero riguardano il numero di notti e di stanze. Se invece modificate la data d’arrivo e di partenza, potrebbe esserci una variazione di prezzo se la struttura che avete prenotato ha prezzi variabili in base alla disponibilità di stanze.

La cancellation policy vi dirà entro quando potete modificare o cancellare la vostra prenotazione a costo zero. Il caso più comune è un giorno prima dell’arrivo, ma potrebbe essere anche due settimane prima: è l’hotel a decidere.

Importantissimo: se avete necessità di cancellare o modificare una prenotazione, ricordatevi di farlo entro i termini previsti. Una cancellazione oltre i termini non viene accettata e pertanto se non vi presentate in hotel vi verrà addebitato un no-show (vedi sotto).

Not refundable

Not refundable, non rimborsabile
ovvero: prenotazione non modificabile e non cancellabile

A questo punto vi dovrebbe essere chiaro, ma ribadisco il concetto perchè è piuttosto importante: alcune prenotazioni NON ammettono modifiche e NON possono essere cancellate. Sono le cosidette prenotazioni non rimborsabili (not refundable): si pagano in anticipo e una volta fatte, cascasse anche il mondo voi i soldi non li riavrete indietro.

In nessun caso, mettetevelo bene in testa: se non andate in hotel perché vi pigliate la febbre a 40 o avete perso il volo, CAZZI VOSTRI. Ecco perché è fondamentale leggere la cancellation policy prima di prenotare: laddove la prenotazione non è rimborsabile, vi state assumendo un rischio.

Val la pena correrlo quando siete convinti che le possibilità di non usufruire della stanza siano minime e dovute solo a imprevedibili cause di forza maggiore (la febbre a 40, uno sciopero dei voli, sfighe varie ed eventuali).

Se invece c’è una concreta possibilità che i vostri piani di viaggio vengano modificati, seguite il mio consiglio: spendete qualche euro in più e scegliete una tariffa che vi dia la libertà di cancellare o modificare.

No-show

Il no-show si verifica quando fate una prenotazione ma non vi presentate in hotel. Poiché l’hotel vi ha tenuto la stanza e non ha potuto rivenderla a un altro cliente, c’è una penale da pagare per il no-show.

L’ammontare della penale varia da struttura a struttura, ma di norma è pari all’importo della prima notte (non ci sono riduzioni se la prenotazione è di una sola notte) o dell’intero soggiorno in caso di tariffe promozionali particolarmente vantaggiose (eh beh, nessuno dà niente per niente…).

La penale per il no-show, così come quella per le cancellazioni oltre i termini previsti (che per l’hotel non sono altro che dei no-show), vengono addebitate sulla carta di credito che vi è stata chiesta al momento della prenotazione.

Penale

Devo spiegarlo? È una somma che dovete pagare perchè avete fatto i cattivi! : -P

Garanzia della prenotazione

A questo punto vi sarà chiaro perchè tutti ormai, dall’hotel 5 stelle all’ostello, vi chiedono una carta di credito a garanzia della prenotazione: in passato si sono presi troppe fregature e in qualche modo si devono tutelare.

È anche una garanzia per voi, perché una volta che avete dato una carta di credito potete stare certi che anche arrivando alle due di notte l’hotel non ha rivenduto la vostra stanza.

Vi prego, vi scongiuro, date con fiducia il vostro numero di carta di credito quando fate prenotazioni telefoniche e online: è una prassi ormai standard e nessun albergatore sarà così scemo da usare abusivamente la carta di un cliente. So che è un concetto difficile da inculcare nella testa degli italiani malfidenti, ma davvero la carta viene chiesta solo a garanzia e non vi verrà addebitato niente che non vi sia stato specificato quando avete prenotato (vedi discorso cancellation policy e no-show).

Pre-autorizzazione

Sempre per evitare di rimanere in braghe di tela, alcune strutture alberghiere si riservano la facoltà di una pre-autorizzazione sulla vostra carta di credito. Alcuni la fanno già al momento della prenotazione, altri al check-in.

Di cosa si tratta?

In pratica “congelano” un importo sulla vostra carta di credito, che può essere pari alla penale in caso di no-show (se la pre-autorizzazione viene fatta al momento della prenotazione) o all’intero soggiorno (se fatta al check-in) in modo da assicurarsi che effettivamente abbiate i soldi per pagare.

Di nuovo, fidatevi dei poveretti che vi fanno la prenotazione o il check-in: non vi stanno facendo pagare due volte. In alcuni casi, per procedimenti bancari, ci vogliono un paio di giorni lavorativi perché i soldi pre-autorizzati siano di nuovo disponibili sulla vostra carta. Non pigliatevela con il poveretto di turno alla reception, non ci può fare assolutamente niente.

Deposito

Ormai pressochè scomparso perché rimpiazzato dalla carta a garanzia, il deposito sopravvive ancora in strutture a gestione familiare e nei siti di prenotazioni degli ostelli. Questi ultimi in genere chiedono un deposito pari al 10% dell’importo totale della prenotazione, non rimborsabile.

Attenzione: il fatto che avete pagato il deposito non significa che non esista una penale per no-show.  Se non vi presentate, il deposito non vi viene restituito.

Sempre, sempre leggere la cancellation policy!

Booking fees

Tasse amministrative, spese di gestione, chiamatele come volete: sono i soldi che dovete aggiungere all’importo totale della prenotazione, semplicemente per il fatto che state prenotando. Le catene alberghiere e i siti di prenotazione (tipo Expedia o Booking.com) ormai non le fanno più pagare. Anche queste sopravvivono nei siti di prenotazione degli ostelli (tipo Hostelworld), ma ci sono dei trucchetti per evitare di pagarle (di solito basta registrarsi al sito).

Minimum stay

Talvolta un hotel, ostello o b&b può richiedere un soggiorno minimo di due o più notti (minimum stay). In questi casi non è possibile prenotare una sola notte, o un numero di notti inferiore al soggiorno minimo.

I b&b di solito lo fanno nel weekend e in alta stagione, gli hotel in presenza di eventi che durano più giorni o in periodi di alta stagione, per esempio agosto, Capodanno, Pasqua…

Rack rate

Termine molto tecnico e forse poco utile al viaggiatore medio, rack rate indica la tariffa massima che un hotel può applicare.

Viene usata in occasioni molto particolari, quando l’hotel è sicuro di vendere tutte le stanze, di solito in coincidenza di eventi molto importanti e rari. Mi venne raccontato che alla morte del papa tutti gli hotel di Roma si affrettarono a cambiare le loro tariffe e fecero bene: nonostante la rack rate, non rimase una stanza libera in tutta la città. So che a Dublino successe lo stesso per il concerto dei Take That.

… e un’altra cosa

Prima di prenotare ricordatevi sempre di controllare se l’iva e la colazione sono incluse o no. Il fatto che una sia compresa non significa necessariamente che sia compresa anche l’altra.

Non date per scontato niente. Tutto incluso è vero solo se si è concordi nella definizione di tutto. Chiaro cosa intendo? Mi sa che appena coniato il prossimo motto della ragazzaconlavaligia : )

E non cedete alla tentazione del minibar… a meno che non siate disposti a pagare 3 euro per un KitKat.

Image credits: © Artaniss8 | Dreamstime Stock Photos & Stock Free Images
Ti è piaciuto quest'articolo? Condividilo! Facebooktwitter

Comments

  1. Ciao scusa ma in caso di no -show e di cancellazione prenotazione quando applicano la penale se la carta è vuota arriva qualcosa a casa?

    1. laragazzaconlavaligia says:

      Non saprei dirti in realta’. Quando lavoravo io in hotel se la carta era declinata si cercava di contattare la persona al telefono e farsi dare una carta valida, cosa che ovviamente non si riusciva quasi mai a fare, ma non mi e’ mai stato chiesto di inviare comunicazioni scritte a casa dei clienti.

      Attenzione che si sta diffondendo la prassi della pre-autorizzazione: per evitare che la gente “scompaia” sempre piu’ spesso le strutture alberghiere congelano la somma di denaro dell’eventuale penale sulla carta del cliente. Se il cliente si presenta, i soldi sono di nuovo disponibili sulla carta, se non si presenta l’hotel procede al pagamento.

  2. tania says:

    Ciao, innanzitutto complimenti per il blog, mi ci sono imbattuta per caso mentre cercavo in rete RISPOSTE ad un pasticcio di prenotazione ed e’ veramente carino, utile e molto divertente da leggere.
    Mi sembra di capire che sei una vera esperta del settore, e non solo da viaggiatrice, magari puoi aiutarmi.
    Ieri ho ricevuto una telefonata da un albergatore per chiedermi quando sarei giunta a destinazione, ed io cado dal pero, – SCUSI?? MI FACCIA CAPIRE…!!- Il tipo sostiene di aver ricevuto una prenotazione a mio nome per x gg tramite booking.com. Vero e’ che per quel periodo avevo cercato su booking, ma non avevo prenotato, almeno non consapevolmente. Insomma, che la prenotazione forse mi sia partita x errore o x mano della mia bimba mi e’ sorto il dubbio, ma conosco il sito, ti segnalano immediatamente che la prenotazione e’ andata a buon fine e poi ti trasmettono una email. Come mai non mi siano apparsi messaggi e non mi ritrovi posta in merito mi rimane oscuro, cmq stringo e ti pongo il quesito. Dopo varie telefonate ed email, il suddetto albergatore mi gira cio’ che a lui risulta, ed io vedo una prenotazione a mio nome, con tanto di numero di cellulare ed email, a cui lui risponde confermando, ma in calce a tutto e’ richiesta una CAPARRA CONFIRMATORIA pari al 20% dell’intero importo dovuto, da versarsi tramite bonifico. Ma se la caparra e’ confirmatoria ed io non l’ho versata, al di la’ del mio ignorare di aver prenotato, non e’ come se da parte mia non avessi perfezionato il contratto?? Non e’ stata solo una sua scelta mantenere la camera? Perche’ ora vuole la penale? Tra l’altro, come puo’ agire visto che non ha i dati della mia carta e del mio conto? Scusa la lunghezza del messaggio, spero di ricevere risposta. Grazie in anticipo, Tania

    1. laragazzaconlavaligia says:

      ciao Tania
      premetto che non ha alcuna competenza legale, quindi prendi la mia risposta solo come indicativa.

      Non mi e’ molto chiaro se la conferma che ti ha girato l’albergatore risultava fatta tramite Booking.com o no. Se si, ecco quel che farei io. Contatterei il servizio clienti di Booking.com e chiederei se a loro risulta una prenotazione a tuo nome in quel albergo per quella data. Se esiste davvero, chiedi se la prenotazione aveva condizioni particolari.

      La cosa che mi puzza e’ questa storia della caparra: se prenoti tramite siti terzi, tipo Booking, eventuali pagamenti anticipati (sono rari ma possibili, di solito perche’ prenoti a una tariffa scontata che ha condizioni particolari) vengono effettuati con carta di credito tramite il sito. Se Booking.com ti dice che la prenotazione non ti risulta di’ all’albergatore di smettere di fare il furbo! Se invece a Booking.com la tua preno risulta, ahime’ devi sottostare alle condizioni della preno ed eventualmente pagare penale.

      Se invece l’email che ti e’ stata inoltrata non la conferma di una prenotazione fatta con Booking.com bisogna capire chi l’ha fatta la prenotazione. L’albergatore deve saperti dire come e’ stata fatta: online? con quale sito? telefono?

      Tienimi aggiornata, nel frattempo se a qualche lettore avesse informazioni piu’ precise su come comportarsi in queste situazioni sarei grata se potesse aggiungerle qui sotto.

      Un saluto,
      Arianna

  3. Valentina says:

    Ciao! Prima di tutto i miei complimenti per il tuo blog! Davvero utilissimo! Volevo fare il punto della situazione circa la possibilità di prenotare una camera matrimoniale per persona singola. Di fatto se prenoto una camera con letto matrimoniale o con due letti singoli in un hotel o b&b sto già pagando più di quanto dovuto per avere un letto singolo, giusto? Quindi è in questo caso possibile ospitare per la notte una seconda persona senza che vi siano ulteriori rincari? Se si questa persona deve essere preannunciata al direttore/titolare di albergo o simili oppure non è necessario? Nel caso questa persona è tenuta a lasciare un suo documento di identità alla reception?
    Grazie per l’attenzione! Spero avrai modo di chiarire al più presto questo dubbio dubbioso. Ciao!

    1. laragazzaconlavaligia says:

      Ciao!

      Se la stanza è doppia o matrimoniale e il cliente è una persona l’hotel ha due scelte:
      – farti pagare il prezzo intero: in questo caso un secondo ospite può stare con te senza aggiungere niente
      – farti la tariffa “doppia uso singola”: in questo caso non può dormire con te un’altra persona.

      Naturalmente tu lo sai al momento della prenotazione quale tariffa stai pagando (se non ti è chiaro chiedi spiegazioni all’hotel o al sito con cui prenoti prima di prenotare). Capisci da sola che se prenoti la doppia uso singola e poi fai dormire con te un’altra persona stai facendo la “furba” (o ladra, se vogliamo dire le cose come stanno). Discorso diverso se invece prenoti la doppia uso singola per te e poi l’altra persona decide di aggiungersi: in quel caso non dovrebbe esserci alcun problema a chiamare l’hotel e dire che si è in due anzichè uno (ovviamente ti faranno pagare il prezzo intero della stanza).

      Le persone che DORMONO in hotel devono essere comunicate alla reception. Per quanto riguarda il documento non so esattamente gli obblighi di legge, credo che qui in Italia tutte le persone debbano presentare un documento. In altri paesi non è così: a volte chiedono il documento a una sola persona, a volte a tutte le persone. Io consiglio sempre di avere il documento con sè per evitare problemi.

      Spero di averti aiutata!

  4. mima says:

    Salve, grazie per l’aiuto che fornisci con il tuo blog, per persone ignare e un po frettolose come me.
    ho prenotato una stanza qualche giorno fa mentre ero sul luogo di vacanza per pernottare lo stesso giorno, tramite booking.com, ho fatto la prenotazione intorno alle 13 e ho ricevuto alle 13,30 l’e mail di conferma dalla struttura. Dovendo pero ripartire per esigenze improvvise, ho dovuto disdire la prenotazione e l’ho fatto intorno alle 18 come da e mail di conferma di Booking, ma mi sono accorta solo da quest’ultima mail che c’era la penale di cancellazione pari al costo della stanza. Ho ricevuto tre giorni dopo l’e mail dell’hotel come “comunicazione penale cancellazione” dove mi richiedono di saldare il costo della stanza. Durante la prenotazione non m è stata richiesta la carta di credito. Pur ammettendo di essere stata una mia distrazione o svista, visto che ho usato il cellulare per prenotare, sono comunque tenuta a pagare l’importo della penale, oppure ho una via d’uscita? Non ho ancora contattato l’hotel, posso tentare di farlo adducendo delle motivazioni personali e sperare che le tengano in considerazione per annullare la penale o devo rassegnarmi a pagare?

    1. laragazzaconlavaligia says:

      A livello legale vale quello che è scritto nella conferma di prenotazione, e sottolineo che vale quella del sito attraverso cui hai prenotato. Se sulla conferma di Booking viene menzionata una penale di cui non ti sei accorta, in teoria dovresti pagare.

      Se poi vuoi farlo o no, lo lascio decidere a te.
      Se l’hotel si farà ancora vivo per chiedere i soldi o no non te lo posso dire con certezza: è una tale seccatura recuperare i soldi da clienti insolventi che a volte quando si tratta di cifre basse lasciano correre.

      Spero di aver chiarito un po’ di dubbi!
      saluti,
      Arianna

  5. mariana says:

    Io ho prenotato on line con Hotels.com e Expedia.Sulla mia carta non c’era l’importo totale del costo della camera.Mi hanno contattato per telefono e con email per chiedere di mettere i soldi sulla carta,se no cancellavano la prenotazione.Io nelle 2 giornate di tempo che i hanno dato non c’è lo fatta ad andare in banca e così loro hanno detto che cancellavano la mia prenotazione.
    Solo che in segito mi hanno preso dalla carta la somma del costo per a camera che io non ho usato affatto pensando che me l’avevano cancellata.Ora ho chiesto il rimborso ma non ho avuto nessuna risposta.

    1. laragazzaconlavaligia says:

      bisognerebbe vedere la conferma iniziale, se avevi prenotato con una tariffa non rimborsabile allora temo che non ti verranno dati i soldi indietro.

      Da quel che ricordo, Expedia prende sempre i soldi in anticipo (onestamente non l’ho mai usato) per cui se tu non avessi messo soldi sulla carta la tua prenotazione prima o poi sarebbe stata annullata.

  6. Red says:

    Salve. Vi ringrazio tanto per questo sito. Molto interessante e informativo.
    Ho prenotato per errore dal cellulare un hostello dal 01 Al 31 di marzo, tutto l’importo e stato gia scalato dalla mia prepagata(Ho ricevuto e -mail di conferma da booking e dalla struttura)
    Se vado nel l’ ultimi 9 giorni di marzo Miky addebiteranno solo 1.70€ di tassa/notte?
    E se posso andare a fare Io check-in visto che il mio posto e gia riservato/pagato.
    Grazie

    1. laragazzaconlavaligia says:

      ciao Red, non capisco bene cos’è successo… se hai prenotato in data 17 marzo, non puoi prenotare dal’1 al 31 (non si possono fare prenotazioni per date già passsate).

      Se l’importo ti è già stato scalato dalla carta vuol dire che hai scelto una tariffa non rimborsabile, e purtroppo in questo caso non si possono fare modifiche alla prenotazione nè chiedere rimborsi.

      Se dovevi arrivare l’uno di marzo, non ti sei presentato in ostello e non hai avvertito la struttura il tuo posto letto può essere stato rivenduto. Ti consiglio di contattare la struttura prima di partire.

      Per quanto riguarda la tassa di soggiorno, quella si paga sulle notti effettivamente trascorse in una determinata città, quindi non dovrai pagare per le notti in cui non ci sei stato.

  7. Donatella says:

    ciao io lavoro in hotel e ho un problemino,chissà se puoi aiutarmi… solitamente quando confermo le prenotazioni specifico sempre le politiche di cancellazione e di no show ma per questa prenotazione (l’unica che ha fatto no show!) mi sono dimenticata :( Non ho quindi specificato nulla sulle penali e gli ospiti non sono arrivati (la prenotazione è stata fatta via mail) così ho addebitato la 1° notte e ora mi contestano l’addebito, è arrivata una raccomandata dall’american express che chiede spiegazioni entro 5 gg. Secondo te l’omissione dei dettagli sulla penale potrebbe costringerci a restituire la somma? Grazie mille purtroppo non riesco a trovare risposta da nessuna parte :(

    1. laragazzaconlavaligia says:

      ciao, purtroppo temo che non avendolo specificato non puoi ora pretendere che i tuoi clienti paghino, ma trattandosi di una questione seria è meglio parlarne con qualcuno competente. Se sei dipendente rivolgiti al tuo manager, tanto comunque non potrai nascondere l’errore a lungo (errare è umano, e se lui non lo capisce non ti angosciare). Se l’hotel è tuo e non sai esattamente come funziona a livello legale rivolgiti ad un avvocato o un’associazione di categoria.

      Spero che tutto si risolva!

  8. roberta says:

    Buongiorno, ho appena avuto una brutta esperienza che trovo alquanto triste. Mio marito è stato ospite di una federazione sportiva per eventi a viareggio per 4 notti. Come capitato anche in altre occasioni lo ho raggiunto per il we e ho chiesto il conto x il supplemento camera e mi son ritrovata a pagare una tariffa per la camera singola. Non mi è mai successo e credo sia una truffa.

    1. laragazzaconlavaligia says:

      Ciao Roberta, non mi è capitato di dormire in una camera già pagata per una persona e quindi non so come funzionino queste cose, quel che so per certo è che non possono farti pagare qualcosa di diverso dal prezzo che ti era stato inizialmente quotato. Chiedi consiglio a un’associazione di consumatori, sperando che non ci sia bisogno di arrivare all’avvocato!

      1. roberta says:

        grazie per la risposta,colgo l’occasione per aggiornarti :ho provato a scrivergli, pensando fosse un errore, le tariffe non erano esposte nè in camera, nè nella hall, e nemmeno sul sito.
        sto cercando di verificare la normativa che è a livello regionale (ed è una grande confusione), ma se non ho capito male il supplemento letto non dovrebbe essere superiore al 35% del già pagato dalla federazione. Ovviamente l’Hotel di Viareggio non mi dice cosa è costato e si nega con forza nel dare questa informazione. a maggiore ragione ritengo sia una truffa.

  9. Lucia says:

    È proprio un bel sito questo!! :)

    Ho una domanda veramente banale, ma a cui non riesco a dare una risposta…

    Se io soggiorno in una città per 5 giorni, e poi mi sposto in un’altra per altri 5 giorni, il giorno di trasferimento lo pagherò in entrambi gli hotel?

    Esempio:
    Hotel n.1 dal giorno 1 (notte compresa) al giorno 5 (notte del 4 compresa)

    Hotel n.2 dal giorno 5 (notte compresa) al giorno 10 (notte del 9 compresa).

    Dovrò effettuare una prenotazione per quali giorni?
    Se scelgo dall’1 al 5 trascorrerò 4 notti (se non sbaglio), e nel 2° hotel dovrò prenotare dal 5 al 10 (per le notti dal 5 al 9).

    In questo modo pagherei il giorno 5 due volte…È corretto o sbaglio qualcosa?
    Grazie

    1. laragazzaconlavaligia says:

      Ciao, ho una buona notizia per te: non devi pagae due volte :)
      Prenoti nel primo hotel dal giorno 1 al giorno 4 compreso, fai check out (cioè lasci la stanza) il giorno 5 e ti trasferisci. Quella notte dormi nel secondo hotel, con prenotazione dal 5 al 9 compreso. Il giorno 10 fai check out.

      L’orario di check in varia a seconda degli hotel, ma in genere è sulle 10-11 di mattina. Se il giorno 5 prima di trasferirti nella seconda città vuoi ancora visitare qualcosa nella prima puoi lasciare i bagagli in hotel dopo aver fatto check out e tornare a riprenderteli prima di partire. E’ un servizio che ormai offrono gratuitamente tutti gli hotel, e persino gli ostelli!

      Quando fai le tue prenotazioni le date che devi inserire sono queste:
      hotel 1 check in giorno 1 check out giorno 5
      hotel 2 check in giorno 5 check out giorno 10
      Come spiegato sopra, la notte 5 la pagherai una volta sola (nell’hotel 2).

      Spero di averti aiutato!
      Buon viaggio

      1. Lucia says:

        Grazie, sei stata meravigliosamente chiara e gentile! ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.