Effetti collaterali del viaggio

“Dottore, credo di essere malata…”
“Cosa si sente?”
“Da quando sono tornata da Guča ascolto Ederlezi 38 volte al giorno”
“Altri sintomi?”
“Si, ho avuto il desiderio compulsivo di cambiare la soneria della sveglia con Kalashnikov, e al posto di bere il caffè mi sparo nelle orecchie Gas Gas Gas a tutto volume. È grave?”
“Dovremo fare degli esami per determinarlo”
“Oh!”
“Ciò di cui lei soffre potrebbe essere Nostalgia…”.
“!”
“… o Travel Bug”

Ti è piaciuto quest'articolo? Condividilo! Facebooktwittergoogle_plus

Comments

  1. Ederlezi l’ho ascoltata non so quante volte prima e dopo il mio viaggio nei Balcani del 2009…ogni tanto la canticchio a mia figlia e non so come mai, ma chiude gli occhi e sorride e quando smetto mi dice “mamma ancora, è bella quella canzone”…brividi!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *