Guida al dormire in ostello – domande più frequenti

Chi legge regolarmente questo blog sa che quasi sempre quando viaggio dormo in ostello. Il motivo per cui ho iniziato a frequentarli è naturalmente il prezzo, molto più economico di una stanza in albergo, ma poi ho continuato a preferire gli ostelli agli hotel per due motivi principali:

1) è abbastanza facile conoscere altri viaggiatori in ostello, mentre è molto difficile in albergo. Questa non è una differenza da poco per chi viaggia da solo.
2) spesso gli ostelli hanno molto più carattere di un albergo. Un esempio su tutti: l’Aille River Hostel a Doolin, di cui vi ho parlato in uno dei primi post di questo blog.

Ricordo che prima di iniziare a frequentarli avevo molti dubbi, direi pure paure. Forse anche voi che leggete vorreste prenotare un ostello per la vostra prossima vacanza, ma avete paura perchè non sapete cosa aspettarvi. In questo post cerco di rispondere ai dubbi più frequenti di chi non è mai stato in ostello.

Ricordate che gli ostelli possono essere molto diversi, così come b&b e hotel, pertanto quello che leggerete qui sotto sono solo indicazioni generali.

Dormitorio dell'ostello Corcreggan Mill a Dunfanaghy, in Irlanda

PERSONE

Qual’è il tipo di persone che solitamente frequenta ostelli? (cioè è pensabile stare tranquilli e rilassati in ostello)?

In ostello trovate di tutto. Ventenni in party mood, coreane cosi’ silenziose che ci si dimentica che esistono, famiglie, coppie, anziani (si, anziani!), trentenni con crisi di mezza eta’ anticipata, trentenni senza crisi, e tutto quello che sta in mezzo.

Alcuni ostelli si presentano dichiaratamente come “party hostels”: lì dovete andare se volete fare festone; evitateli invece come la peste se volete sonni tranquilli. Altri si rivolgono principalmente alle famiglie, e sono delle buoni opzioni per chi cerca tranquillità. Anche gli ostelli in zone famose per hiking e attività all’aperto sono in genere abbastanza silenziosi. Magari in un altro post vi spiegherò meglio come riconoscere i diversi tipi di ostello. Ricordate sempre però che è *impossibile* prevedere che tipo di persone incontrerete in ostello. Quando prenotate queste strutture, dovete accettare il rischio di viaggiatori molesti.

LIMITI DI ETÀ

Ho più di trent’anni, posso dormire in ostello?

Si. Io ne 36 suonati e dormo in ostello. In pochissimi casi (direi due-tre in circa dieci anni di prenotazioni) ho trovato ostelli che non accettavano persone di età maggiore ai 35 anni. Se pensi che il dormitorio non faccia per te puoi sempre prenotarti una stanza privata.

Ho meno di 18 anni, posso dormire in ostello?

Dipende. In genere sì, ma accertati prima di partire. Alcuni ostelli non accettano minori se non accompagnati da persone maggiorenni, ma di solito lo specificano nel loro sito. Se hai dubbi contattali prima di prenotare.

Viaggio con bambini, posso dormire in ostello?

Come sopra: in genere sì ma se il sito dell’ostello non offre chiare informazioni al riguardo contattali prima di partire, eviterai così brutte sorprese al tuo arrivo. Molto spesso a chi viaggia con bambini viene richiesto di prenotare la stanza privata (vedi paragrafo seguente).

CAMERE

Ci sono solo stanze condivise?

Dipende dall’ostello ma in genere no, ci sono anche camere private. Possono essere singole, doppie (con un letto matrimoniale o due letti singole) o per famiglie. Nelle camere per famiglie di solito possono dormire fino a 4 persone, ma questo numero può variare.

Io e il mio ragazzo vorremmo fare una vacanza e avevamo pensato di dormire in ostello per spendere meno. È possibile?

Certo! Se volete puntare al risparmio massimo potete prenotare due letti in un dormitorio. Ricordate che è una stanza condivisa, quindi rispettate le altre persone in camera con voi. Sì, avete capito cosa intendo: niente sesso in dormitorio. Se volete la vostra privacy potete prenotare una stanza privata. Fate bene i vostri conti: in alcune località può ancora essere conveniente prenotare la stanza doppia in ostello, in altre invece potreste avere allo stesso prezzo o inferiore una camera privata in guesthouse o b&b.

Ma se mi costa meno la stanza in guesthouse perchè dovrei prenotare l’ostello?

Se viaggi da solo puoi preferire l’ostello perchè hai più possibilità di conoscere altra gente. Oppure perchè l’ostello è situato in un edificio storico che a te piace molto, oppure perchè ti permette di usare la cucina e quindi magari il prezzo della stanza è maggiore ma risparmi sui pasti. Oppure per un motivo molto semplice: vuoi fare l’esperienza dell’ostello! Ci sono molte ragioni per cui preferire un alloggio rispetto a un altro, e sono tutte validissime ragioni personali.

I letti sono comodi?

Anche qui, dipende molto dall’ostello. Alcuni materassi che ho trovato negli ostelli erano nuovissimi e quindi molto più comodi di quello che ho a casa, forse perchè vengono cambiati più spesso. In un paio di occasioni mi sono capitati materassi così usurati da sentire le molle che mi tartassavano la schiena. Nella media degli ostelli da me frequentati posso comunque dire che i letti sono comodi.

dormitorio in un ostello a Bangkok, Thailandia

BAGNO

Ci sono solo bagni in comune?

Di nuovo, dipende dall’ostello ma è possibile, e sempre più frequente, trovare le cosidette camere “ensuite”, cioè con un bagno in camera. Questo vale anche per i dormitori. Ovviamente in questo caso NON c’è un bagno a persona, ma uno a stanza, per cui è comunque un bagno che viene usato da più persone, ma è certamente più comodo rispetto ad un bagno esterno. Questione di pigrizia, più che altro: non dovete uscire dalla vostra stanza.

In caso di bagni in comune, devo fare la coda per farmi la doccia? E, una volta in bagno, dovrei sentire gente in coda che mi mette fretta?

Frequento ostelli dal 2006 e non mi è mai capitato di fare coda per andare al bagno. In rare occasioni mi è capitato di aspettare un po’, ma si è trattato di un tempo molto breve, che non mi ha dato alcun fastidio. Certo, ci sono degli orari “di punta” in cui tendenzialmente più persone vogliono farsi la doccia, ma ripeto code non ne ho mai viste. Ho aspettato molto di più in campeggio.

I bagni sono separati maschi/femmine?

Nel 99% dei casi sì. Discorso a parte per il bagno in camera nei dormitori: se ce n’è uno solo, e il dormitorio è misto… beh va da sè che c’è un bagno solo per maschi e femmine! Se questo vi crea problemi potete sempre prenotare un letto in una stanza per sole femmine o soli maschi, oppure usare uno dei bagni nei corridoi.

PRIMA DI PRENOTARE

Il prezzo indicato è a camera o a persona?

I siti di prenotazione ostelli come Hostelworld.com o Hostels.com danno il prezzo a persona per tutte le tipologie di stanza, ma nel caso di stanze private dovete obbligatoriamente pagare per il numero di persone previsto per quel tipo di stanza.

Complicato? A spiegarlo sì, ma in realtà è semplice. Facciamo un esempio.

Immaginiamo che il sito vi dia come prezzo 10 euro per il dormitorio e 20 per una stanza doppia, e voi siete da soli. Se prenotate il dormitorio pagate 10 euro, se prenotate la doppia pagate 40. Ma come, se son da solo perchè devo pagare per due? Perchè è una stanza privata per due persone e non vengono fatti sconti per uso singola.

Ci sono posti in cui leggere recensioni sull’ostello (come TripAdvisor o Booking.com per gli hotel)?

Certo! Gli stessi TripAdvisor e Booking.com offrono la possibilità di recensire ostelli e sono quindi una fonte di informazioni che potete consultare quando dovete scegliere il vostro ostello. Tutti i siti di prenotazioni ostelli come Hostelworld.com, Hostelbookers.com e Hostels.com per ogni ostello hanno una pagina dedicata alle recensioni. In alcuni casi potreste anche trovare un paio di Google reviews. Sulla genuinità delle recensioni non mi pronuncio, ci vorrebbe un post a sè! In genere mi fido, cercando di fare una “media” dei commenti che trovo (scarto il più negativo e il più entusiasta). Personalmente preferisco prenotare ostelli che vengono consigliati dagli autori di blog di viaggio. L’ho fatto in più occasioni e sono sempre stata contentissima della scelta. Se uno dedica del tempo a consigliare un ostello, lo farà perchè gli è piaciuto molto, no? È il motivo per cui anch’io ogni tanto scrivo post su un ostello in cui ho soggiornato.

MANGIARE E BERE

È possibile fare colazione in ostello?

Sì, quasi sempre, in modi diversi:
– la colazione è inclusa nel prezzo della stanza e viene servita nella cucina dell’ostello. Si tratta in genere di pane da toast, burro, marmellata, cereali, latte, tè, caffè, succo d’arancia. A volte la qualità del cibo e delle bevande servite è molto buona, a volte è scarsa (la sottomarca della sottomarca).
– la colazione non è inclusa ma è possibile utilizzare la cucina, quindi basta organizzarsi e comprare in anticipo ciò che si vuole mangiare la mattina dopo
– non c’è cucina ma un bar interno dove è possibile fare colazione a pagamento.
– talvolta c’è sia la cucina che il bar: il fai da te è in genere più economico.

È possibile pranzare o cenare in ostello?

In genere pranzo o cena non vengono offerti nel prezzo, ma potete usare la cucina o comprarvi da mangiare al bar, se ci sono.

È possibile consumare alcolici in ostello?

La drink policy varia da ostello a ostello, anche se spesso viene chiuso un occhio. Alcuni ostelli permettono di consumare alcol in cucina, mentre altri tassativamente lo vietano. Oppure potete bere alcolici al bar dell’ostello, se c’è. Per rispetto degli altri, evitate di bere alcolici in camerata. Purtroppo capita di trovare gente che se ne infischia di questa elementare regola di convivenza. Non mi è capitato spesso ma devo comunque mettervi in guardia.

SICUREZZA E GARANZIE

Quando prenoto un letto in dormitorio, i miei oggetti sono al sicuro? Non devo mica dormire con un occhio aperto e fare, ogni mattina, l’inventario delle mie cose??

MAI lasciare oggetti di valore incustoditi. È una regola fondamentale. Gli oggetti di valore vanno sempre messi nelle cassette di sicurezza o, se non ci sono, chiedete in reception se ve li possono custodire. Portate con voi un lucchetto perchè vi potrebbe servire per la cassetta di sicurezza (altrimenti lo potete acquistare in ostello, ma di solito a un prezzo un po’ caro).

Ho subito soltanto due furti in ostello, la prima volta era un paio di calzini che voglio sperare sia stato preso per sbaglio. No, non li avevo messi sotto chiave. La seconda volta erano una decina di euro che mi sono stati rubati nei pochi minuti in cui sono andata al bagno. Quella volta in camera c’erano solo due persone con cui avevo trascorso le due serate precedenti, ci eravamo divertiti alla grande, avevamo parlato di cose personali e avevo finito per pensare di potermi fidare. Morale della favola? Mai fidarsi di nessuno.

Detto ciò, non dovete nemmeno vivere nel terrore pensando costantemente di tornare in camera e trovarla vuota.

Se qualcosa non funziona, esiste un help desk?

Se vi serve assistenza durante il soggiorno per informazioni, servizi o lamentele la persona a cui rivolgersi è il receptionist. A seconda dei casi, potrà aiutarvi lui oppure chiamerà il manager.

Se la vostra stanza o il letto non corrisponde alla descrizione confermata nella prenotazione, potreste aver diritto ad un rimborso. Se avete prenotato tramite un sito come Hostelworld o Booking, in caso di lamentele potete rivolgervi al servizio clienti del sito. Recentemente ho avuto un rimborso per un ostello che mi ha fatto pagare il prezzo intero della stanza, mentre io avevo già pagato un deposito tramite il sito. Se avete disguidi ricordate di tenere le ricevute altrimenti potrebbe essere difficile o impossibile ottenere un rimborso.

Se avete prenotato direttamente con l’ostello ahimè dovete risolvere la faccenda direttamente in ostello. Chiedete di parlare con il al manager.

Ingresso dell'ostello Khaosan Tokyo, Giappone

Ti è piaciuto quest'articolo? Condividilo! Facebooktwittergoogle_plus

Comments

  1. Luca says:

    Ciao,
    intanto grazie per i consigli che ho trovato molto utili, mi appresterò ad effettuare il mio primo soggiorno in Australia quest’estate e ovviamente ho intenzione di dormire negli ostelli, mi stavo solo chiedendo come funziona il fattore cassette di sicurezza ovvero, ognuno ha il suo armadietto (a pagamento o gratis) per gli oggetti di valore? il resto dei bagagli eventualmente rimane incustodito in stanza o solitamente mettono a disposizione un deposito? meglio valigia o zaino trekking?
    Grazie in anticipo per la risposta.
    Luca

    1. laragazzaconlavaligia says:

      ciao Luca

      scusami per il ritardo nella risposta, avevo ospite mio fratello e mi sono completamente disconnessa!

      Allora, le cassette di sicurezza negli ostelli di solito quasi sempre sono gratis, a volte fanno pagare qualche euro. Ti consiglio di portarti un tuo lucchetto perchè in alcuni casi non ti viene dato e quindi non sai come chiudere la cassettina…
      Il resto dei bagagli di solito rimane incustodito in stanza. C’è un deposito bagagli per chi arriva troppo presto per fare il check in oppure se quando fai il check out vuoi lasciare i bagagli in ostello e passare a riprenderteli più tardi. Non lasciare niente di valore nei bagagli.

      In quanto alla valigia o allo zaino, è una scelta molto personale e dipende molto dal tipo di viaggio che vuoi fare. Io sono la ragazza con la valigia, quindi la mia risposta è fin troppo scontata :) Io non sopporto di avere carico sulle spalle, è un retaggio di quando andavo a scuola e ci caricavano di libri come i mussi, e sono molto disordinata, quindi preferisco la valigia dove mi è più facile trovare le cose in mezzo al mio disordine. Per viaggi lunghi lo zaino è preferibile, soprattutto se non vuoi prenotare tutto in anticipo e devi quindi cercarti una sistemazione appena arrivi alla tua destinazione.

      Per l’Australia ti consiglio la guida di Angelo Zinna, autore di un sito che io leggo regolarmente e trovo che sia scritto molto bene: Exploremore.it.

      Spero di esserti stata di aiuto!

      Un saluto,
      Arianna

  2. Filip says:

    Ciao Arianna,
    questa estate pensavo di andare a Londra e soggiornare in un ostello. La mia idea era di un mese e una settimana.
    Ho visto però che le prenotazioni sui vari siti si fanno per due settimane. Perchè? Non si può mettrere check-in e check-out a piacimento?
    Filip

    1. laragazzaconlavaligia says:

      ciao Filip, alcuni ostelli hanno un maximum stay, ovvero accettano soggiorni non superiori a una certa durata. In alcuni casi ciò è dovuto a leggi locali, in altri casi è una scelta “commerciale” degli ostelli. In alcune città dove è difficile trovare casa, come Londra o Dublino, succede spesso che le persone finiscano per vivere in ostello e alcune strutture vogliono porre un freno a queste situazioni. Perchè? Non son sicura, ma credo sia una questione di prezzi … un turista, fermandosi per un periodo breve, è disposto a spendere un po’ di più.

  3. Martina says:

    Ciao bellissimo articolo è molto utile :) in informazione io e una mia amica dovremmo andare a Londra e pensavamo di dormire in ostello però non si può prenotare per due . Devo prenotarne due separati ? E se poi non ci mettono assieme? Come devo fare ? Grazie mille

    1. laragazzaconlavaligia says:

      ciao Martina, cosa intendi per “non si può prenotare per due”? ogni volta che fai una prenotazione puoi indicare il numero di persone… è vero che non garantiscono di mettere le persone nella stessa stanza, ma in genere lo fanno. Magari dopo aver prenotato manda un’e-mail all’ostello per chiedere di stare nella stessa stanza. Io ora sono ad Amsterdam con una mia amica, siamo arrivate in due date diverse ma abbiamo chiesto di metterci insieme e lo hanno fatto.

      Enjoy London!

  4. tonino says:

    ciao. ma durante il giorno si può restare in ostello? tipo se piove

    1. laragazzaconlavaligia says:

      certo, anche se non piove!
      alcuni ostelli chiedono di lasciare la stanza in un certo orario per poter fare le pulizie, non tutti però, e in ogni caso puoi sempre restare nelle sale comuni (tipo la reception, la sala tv se c’è, il bar, ecc…)

  5. Mara says:

    Ciao. Scusami la domanda banale ma se il dormitorio è da 6 letti (per fare un esempio) e io e il mio gruppo di amici siamo in 6, prenotando 6 letti ho la certezza di stare tutti insieme o ci separano? c’è un modo per saperlo prima?

  6. Vidi says:

    Ciao, tra qualche mese vado una settima a Barcellona e ho già prenotato un hostel, una camera privata ma con bagno in comune, è la mia prima volta e volevo sapere per quanto riguarda le camere il letto viene cambiato, oppure bisogna chiedere direttamente alla reception quando si vuole cambiare, la camera viene pulita?
    Grazie in anticipo.

    1. laragazzaconlavaligia says:

      alcuni ostelli fanno il letto prima che arrivi, altri ti consegnano le lenzuola all’arrivo e devi farti tu il letto. In genere non vengono cambiate le lenzuola durante il soggiorno e non viene fatto il letto giornalmente: devi fartelo tu.
      Le pulizie quasi sempre vengono fatte tra la fine dell’orario di check out (10-11 di mattina) e l’inizio dell’orario di check in (14-15), ma magari essendo in camera privata puoi provare a chiedere di farle quando tu non ci sei.

      Spero di averti aiutato, buona vacanza!

  7. mario says:

    E’ vero che per dormire gratis in ostello devi dedicare delle ore di lavoro all’ostello stesso? Se è cosi dove posso trovare gli indirizzi di questi ostelli? Sono interessato per la città di Londra. Grazie dell’attenzione Mario.

    1. laragazzaconlavaligia says:

      ciao Mario

      sì, in alcuni ostelli è possibile avere alloggio gratis in cambio di qualche ora di lavoro.

      Non ho una lista di indirizzi, per trovarli puoi provare a proporti direttamente agli ostelli o, cosa più semplice, dare un’occhiata al sito http://www.workaway.info dove per ogni paese trovi diverse opportunità di volontariato, anche negli ostelli. Leggere le offerte è gratuito mentre se vuoi candidarti per un’offerta devi iscriverti al sito. L’iscrizione annuale credo che costi 20 euro.

      Saluti,
      Arianna

  8. Arianna says:

    Ciao, mi sono imbattuta in questo blog proprio grazie allo spavento riguardo la scelta dell’ostello e ammetto che mi è stato utile e d’incoraggiamento. Sono in procinto di un viaggio ad amsterdam ed un po’ per scelta ed un po’ no , mi sono ritrovata a dover partire da sola… non mi perdo d’animo, ma non avendo mai viaggiato in solitaria i miei dubbi sono tanti e a volte credo che sia meglio rinunciare ai biglietti aerei e non partire più. Ma ho bisogno di fare un’esperienza di questo tipo, seriamente bisogno. Ho letto che rispondevi a qualche commento da Amsterdam, se tu potessi consigliarmi l’ostello dove hai pernottato in quei giorni per me sarebbe una gran cosa..

    1. laragazzaconlavaligia says:

      ciao Arianna,
      ad Amsterdam ho pernottato presso Hostelle, un ostello per sole ragazze. E’ un pochino più caro di altri ma mi sono trovata molto bene. Non è in centro ma ci si sposta benissimo con i mezzi.

      Ne ho parlato qui: http://www.laragazzaconlavaligia.com/2016/09/01/hostelle-lostello-per-sole-donne-ad-amsterdam/

      Buona vacanza!
      Arianna :)

  9. Elisa says:

    ciao! andrò a settembre in ostello a londra…solamente che l’ultimo giorno ho l’aereo in tarda serata …mi chiedevo se fosse possibile su richiesta lasciarli in ostello e poi passare a riprenderli?
    oppure ci sono altri posti in cui potrei lasciarli (ovviamente pagando)?

    1. laragazzaconlavaligia says:

      ciao Elisa,

      sì tutti gli ostelli hanno un deposito bagagli gratuito. In alcuni casi sono molto sicuri (alcuni ti danno addirittura il biglietto per ritirare il tuo bagaglio!), altri sono meno sicuri quindi in genere meglio evitare di lasciare oggetti di valore.
      In alternativa trovi depositi bagagli a pagamento anche alla stazione degli autobus Victoria Coach Station o alla stazione dei treni Victoria. Ci sono poi numerosi altri depositi bagagli privati a Londra.

      Buona vacanza!

  10. Elisa says:

    I bagagli intendo…

  11. Francesco says:

    Ciao e grazie davvero per queste importanti info di cui avevo bisogno. Quello che mi turba non poco è la questione sicurezza e valigie. Io mi muoverò con zaino e bagaglio a mano. Di valore avrò il mio pc (che è il mio lavoro), telefoni e portafogli. Ora, c’è una cassetta abbastanza grande per un pc? Se mi vedono tirare fuori il pc dalla valigia, non è che mi portano via tutta la valigia? E la notte, devo mettere sotto il materasso portafogli e cell?
    Stavo ovviamente facendo un po’ di sarcasmo, ma sono alla prima esperienza, tra pochi giorni parto, non so ancora dove andrò a parare in quanto ho deciso una cosa “folle” ma sento di dover fare… Solo che appunto potevo o andare su airbnb, ma temo di isolarmi e conoscere poche persone, o spostarmi per ostelli, ma in questo caso mi turba per il lavoro e appunto la questione sicurezza…
    Grazie infinitamente

    1. laragazzaconlavaligia says:

      ciao Francesco, è molto comune vedere gente con i computer in ostello e in genere le cassette di sicurezza sono abbastanza grandi per un pc. Porta sempre con te un lucchetto perché quasi mai te lo danno in ostello.

      Il portafogli di notte lo puoi lasciare nella cassetta di sicurezza, così dormi sonni più tranquilli :) il telefono in genere io me lo tengo vicino al cuscino perché lo uso come sveglia e ho visto quasi tutti fare così.

      Il rischio di furti in teoria c’è sempre per cui tutto ciò a cui tieni chiudilo a chiave, ma mi sento di rassicurarti. In quasi vent’anni di frequentazioni di ostelli io ne ho subiti solo due. Cosa mi hanno rubato? contanti per un valore di circa 10 euro e un paio di calzini.

  12. Erika says:

    Ciao, intanto ti ringrazio per le informazioni, ma avrei un dubbio: tu dicevi che ci sono ostelli molto tranquilli e ostelli in qui si fa baldoria fino a notte fonda. Come si fa a sapere quale ostello sia più chiassoso di un altro? Nel caso uno non optasse per l’ostello, sai se c’è possibilità di vedere se c’è qualche famiglia che ospita? Ovviamente pagando sempre qualcosa. Io vorrei partire per un mese o un mese e mezzo, di cui 2 settimane mi raggiungerà il mio ragazzo, e il nostro budget solo di struttura è di 1000€ considerando che lui starà solo 2 settimane e io un mese e mezzo. Per quanto riguarda mangiare, pensavamo di arrangiarci per strada, però volevamo qualcosa di un pò tranquillo come nelle famiglie, dove poter instaurare un rapporto più amichevole (imparando meglio l’inglese) e dove non abbiamo disturbi durante la notte (nel senso che può capitare che il venerdì o il sabato sera si farà più tardi del solito perchè magari si vuole andare in qualche pub, e durante la settimana si voglia fare le 22 o le 23 e dormire in santa pace senza troppa baldoria)
    Fammi sapere

    1. laragazzaconlavaligia says:

      ciao Erika,
      in genere è abbastanza facile capire se un ostello punta a una clientela di giovanissimi interessati soprattutto a vita notturna e incontri oppure a una clientela più variegata, che comprende anche turisti che se ne vanno a letto presto e vogliono DORMIRE. Lo capisci un po’ dalla descrizione dell’ostello sul loro sito e dalle recensioni. Anche le foto ti possono dare degli indizi: se in tutte le foto ufficiali dell’ostello (quelle del loro sito) compaiono gruppi di ventenni sorridenti probabilmente puntano a quel tipo di clientela. Alcuni ostelli si definiscono esplicitamente “party hostel”: ecco, questi sono da scartare subito se cerchi tranquillità.

      Naturalmente nessuno ti può garantire chi troverai una volta che arrivi e se decidi di dormire in ostelli devi comunque avere un buon spirito di adattamento.

      Per le famiglie: puoi dormire nei b&b, nelle guesthouse o nelle stanze affittate tramite Airbnb ma anche in questo nessuno ti garantissce che troverai persone disposte a chiaccherare. Alcuni proprietari di b&b e stanze Airbnb hanno piacere a parlare con gli ospiti, altri ti danno le chiavi e poi ciao. C’è anche la possibilità di avere alloggio gratuito in cambio di volontariato, ma qui apriamo tutto un altro discorso.

      Non so se ho risposto alle tue domande… se vuoi sapere qualcosa di più specifico riscrivimi pure!

  13. micaela says:

    ciao, mi sono imbattuta nel tuo post cercando informazioni sugli ostelli, a questo proposito volevo chiederti se il prezzo per la stanza condivisa su hostelworld indicava il totale o il prezzo giorno dopo giorno? grazie in anticipo

    1. laragazzaconlavaligia says:

      ciao Micaela
      in genere i siti di prenotazione ostelli come Hostelworld ti fanno vedere sia l’importo totale per tutta la durata del soggiorno sia il prezzo di ogni singola notte (che potrebbe variare, di solito il weekend è più costoso).

  14. Sheri says:

    Ciao! Una mia amica ha prenotato una stanza per 3 persone (lei, io e un’altra nostra amica) in un ostello per una sola notte a Firenze. La camera da 3 letti, abbastanza spartani ma questo non ci importa, a 24€ quindi ognuna di noi paga 8€ o paghiamo tutte 24€ indipendentemente. Scusami ma non ho mai pernottato in un ostello. Infine: 1)è possibile che la nostra camera venga scassata? Ho questa paura. 2)È meglio portarsi dietro la fodera del cuscino e del materasso oltre a un lenzuolo, giusto? 3)poi dilemma: meglio zaino o trolley? Starò 1 notte e 2 giornate a Firenze. Grazie in anticipo. BACI.

    1. laragazzaconlavaligia says:

      Ciao!

      Per quanto riguarda il prezzo non posso risponderti perché dovrei vedere cosa dice il sito con cui hai prenotato, comunque trattandosi di una città molto turistica come Firenze 8 euro a notte a persona mi sembra poco, quindi ti direi con quasi certezza che il prezzo che pagherete è 24 a testa (totale x 3 = 72 euro).
      Io lenzuola non ne ho mai portate nè fodera del cuscino nè coprimaterasso, ho sempre usato quelle che mi venivano date. In qualche occasione avrei preferito avere le mie, ma viaggiando da sola e con i mezzi pubblici preferisco avere un bagaglio leggero quindi non me li porto. Se proprio l’idea di dormire su lenzuola dove dormono altre persone potete comprare il sacco letto che si usa nei rifugi di montagna, è più leggero di un set lenzuola.
      Per quanto riguarda la camera scassata mi sento di rassicurarti: non succederà, così come non succede in un hotel. L’unica raccomandazione è sempre quella di non lasciare oggetti di valore incustoditi.
      La scelta zaino o trolley è personale, alcuni preferiscono spingere il trolley altri preferiscono un po’ di peso sulle spalle. Considera che la mattina in cui fate check in potete lasciare i bagagli in ostello, fare le vostre visite turistiche e poi tornare a prenderli. Io di solito uso un trolley ma come ti dicevo è un gusto personale.

      spero di averti aiutata! buona vacanza

      1. Lucia says:

        Ciao! Ho una domanda che potrebbe essere molto banale essendo la mia prima esperienza in un ostello.. se prenoto una camera privata, mi viene consegnata la chiave della stanza e quindi posso chiudere a chiave quando esco? In modo che valigia e effetti personali siano al sicuro.. grazie infinite!!!

        1. laragazzaconlavaligia says:

          ciao Lucia

          non è per niente una domanda banale! In genere sì, se prenoti una stanza privata avrai anche una chiave o una scheda magnetica come negli hotel. Se vuoi essere certa però l’unico modo è contattare l’ostello prima del tuo arrivo.
          Per quanto riguarda gli oggetti di valore quasi tutti gli ostelli hanno degli armadietti con lucchetto (che a volte ti danno loro, a volte devi portartelo da casa).

          Spero di averti aiutata!

  15. Giada says:

    Ciao Arianna, ti scrivo perché a settembre farò il mio primo viaggio da sola e dormirò solo in ostelli. Esperienza per me quasi del tutto nuova. Ho domrito solo una volta una notte in ostello in Germania e devo capire ancora come funzionano alcune cose. Di regola vengono fornite lenzuola e anche asciugamani? Penso che porterò un asciugamano in microfibra che non ingombra perché viaggio con bagaglio a mano e mezzi pubblici e non vorrei dover riempire la valigia con queste cose. Nel caso vengono offerte pagando un sovrapprezzo? Ti ringrazio molto
    giada

    1. laragazzaconlavaligia says:

      ciao Giada,
      dipende dall’ostello ma per la mia esperienza le lenzuole sono sempre fornite e nei casi rari in cui non è così viene specificato nella descrizione dell’ostello sui siti di prenotazioni. Dove non sono fornite si possono noleggiare pagando un sovrapprezzo. Gli asciugamani alcune volte li danno, ma non sempre, e anche in questo caso in genere si possono noleggiare.

      Io faccio così: mi porto sempre l’asciugamano, uno in microfibra come giustamente hai pensato tu, ma mai le lenzuola. Se decidi di portartele perché l’idea di dormire in lenzuola usate da altri non ti piace ti consiglio il sacco letto da escursionismo, costa sui 14 euro ed è più leggero rispetto alle lenzuola tradizionali. Li trovi in negozi sportivi, anche Decathlon. Però davvero non è necessario.

      Buon viaggio!

  16. Catia says:

    ciao Arianna vorrei sapere una cosa sa io soggiorno in ostello due settimane mi cambiano le lenzuola almeno una volta?

    1. laragazzaconlavaligia says:

      dipende dall’ostello ma in teoria sì. A me è capitato una volta di stare in ostello più di una settimana e non mi cambiavano le lenzuola, è bastato andare in reception a chiedere e tutto si è risolto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *