Once: da Dublino a New York e ritorno (passando per Londra)

In vacanza a Dublino a luglio o agosto 2015? Se vuoi conoscere questa città al di là degli stereotipi o semplicemente sei in cerca di idee per le tue serate qui ti consiglio di andare a vedere il musical Once.

 

Prima del musical: il film

Ho visto per la prima volta il film da cui è stato tratto il musical Once nel 2009. Era uscito due anni prima ed era famosissimo. Avevo trovato il DVD in offerta. Costava 5 euro e io ero curiosa: l’ho comprato. Me ne sono innamorata.

Film girato con un budget bassissimo, i costi contenuti filmando senza permessi, arruolando amici e parenti come comparse e utilizzando case di amici o degli stessi attori come locations, Once è ai miei occhi, occhi di immigrata, il film che meglio descrive la Dublino contemporanea. Non so se questa definizione possa essere condivisa dagli irlandesi. Non so nemmeno se il taglio documentaristico sia voluto o se sia stato una conseguenza delle ristrettezze del budget. Ma se a me venisse chiesto un film per conoscere e capire Dublino consiglierei questo.

La storia del film è semplice: un ragazzo e una ragazza, entrambi musicisti, si incontrano in Grafton street. Parlano di musica, compongono canzoni, registrano canzoni, forse si innamorano. O forse l’amore è riservato ad altre persone, che non sono a Dublino, e quello che stanno vivendo è solo un momento magico della loro vita, qualcosa di così bello che può accadere una sola volta nella vita. Una sola. Once.

La recitazione spontanea dei protagonisti, entrambi non professionisti, e i loro dialoghi spontanei che ricordano un po’ Prima dell’alba, assieme ad un’emozionante colonna sonora e ai panorami mozzafiato della baia di Dublino, hanno fatto di questo film una piccola gemma del cinema irlandese.

Lui è una perfetta interpretazione del maschio irlandese. Senza cadere negli stereotipi, il personaggio interpretato da Glen Hansard, musicista famosissimo in Irlanda che ha iniziato la sua carriera facendo il busker in Grafton street, riassume i tratti tipici dell’irlandese medio così come lo vediamo noi italiane: musica nel sangue, spiccato senso dell’umorismo e innata attitudine alla conversazione, timidezza con le ragazze, scarso o nullo interesse per fisico e abbigliamento (a differenza del vanesio maschio italiano, e questo per me è un loro pregio, per altre italiane invece un difetto).

Con lei mi è sembrato di fare il tuffo dal divano dentro alla tv. Come lei, anch’io venendo a Dublino ho rinunciato alle mie passioni e ne ho sentito per anni la mancanza, e questo è uno degli aspetti della vita da emigrata che mi ha fatto soffrire di più. I have responsibilities, risponde Markéta Irglová a Glen Hansard che le chiede di restare a dormire da lui. Le responsabilità a cui allude erano doppie rispetto alle mie: per me si trattava di procurarmi da mangiare; per lei, si trattava di procurare da mangiare a se stessa e alla figlioletta. Come lei, come tutti gli immigrati, lasciando il mio paese mi sono allontanata da persone che amo e la cui lontananza è per me un macigno sul cuore. Però ormai la mia vita è a Dublino, giro per le strade cercando ancora di stupirmi, meravigliarmi ed emozionarmi. Dovrei provare a farlo in compagnia di un aspirapolvere. Oh, e ancora non sono andata a prendere il latte in pigiama.

Nella mia personale interpretazione del film, che non vuole essere critica cinematografica ma solo una visione dettata dalle mie esperienze di vita, l’incontro del Ragazzo e della Ragazza è l’incontro dell’Irlanda tradizionale con la contemporaneità e le sfide, le difficoltà, i cambiamenti che essa comporta, visti da chi era qui da sempre e da chi qui è arrivato per costruirsi una vita da zero. Su un piano più intimo e personale Once è il toccante racconto di una di quelle storie d’amore che pur non avendo mai uno sviluppo rimangono impresse nella tua memoria come qualcosa di unico e speciale. Una foto polaroid che terrai sempre con te.

Ora, la mia personale opinione sul film probabilmente vi interesserà poco. Ma un tizio di nome Steven Spielberg, che potreste aver sentito nominare, disse: “Un piccolo film intitolato Once mi ha dato ispirazione per tutto il resto dell’anno”.

Il musical

Una sera del settembre 2012 passeggiavo per Broadway all’uscita da un musical e scattavo foto all’ingresso dei teatri, quando mi imbattei in questo:

Oibò, mi dissi, ma io questo lo conosco! E fu così che scoprii l’esistenza di un musical tratto dal film che avevo tanto amato.

Perchè stupirsi del fatto che un piccolo film irlandese diventa un musical a New York? Once, seppure profondamente legato al contesto in cui avviene la storia, può facilmente far breccia nei cuori di un pubblico internazionale per l’universalità dei sentimenti espressi nel film, la semplicità della storia e la naturalezza dei dialoghi e l’eccezionale colonna sonora. Ma mantenere questi elementi in una trasposizione teatrale dev’essere stata una sfida difficile.

Il risultato è stato premiato da pubblico e critica. Il musical Once ha debuttato a New York nel 2011 nei teatri di Off-Broadway. Nel 2012 ha debuttato a Broadaway e le rappresentazioni sono continuate fino a gennaio 2014. Il tour statunitenese è iniziato nel 2013 e sono ancora previste date nel 2016. Nel 2012 Once è stato nominato a dodici Tony Awards vincendone otto tra cui il premio Miglior Musical; nel 2013 ha vinto il Grammy Award per Miglior Musical Album.

Dopo una breve parentesi dublinese nel 2013, il musical Once è approdato a Londra. Le rappresentazioni a West End sono durate dal 2013 al marzo 2015.

Once a Dublino

A luglio 2015 Once è tornato nella sua città natale, Dublino. Dal 4 luglio al 22 agosto 2015 sarà possibile vedere il musical al teatro Olympia in Dame st. Se volete regalarvi  una serata speciale durante la vostra vacanza, se volete conoscere questa la Dublino contemporanea o semplicemente se siete alla ricerca di eventi e intrattenimento, non perdetevi l’occasione di vedere uno spettacolo divertente, emozionante, dolce.

I prezzi dei biglietti variano da 29.50 a 85 euro (ricordatevi che Dublino è una città cara). Sono previste rappresentazioni serali dal lunedì al sabato e pomeridiane il sabato.

Troppo tardi?

Sei ti perdi il musical Once qui a Dublino puoi sempre consolarti guardando il film! :)

Acquista il CD della colonna sonora

Acquista il DVD

Ti è piaciuto quest'articolo? Condividilo! Facebooktwitter

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.