Ostelli a Bruxelles: le mie proposte

I miei consigli per chi vuole dormire a Bruxelles spendendo poco

Sono stata tre volte a Bruxelles e ogni volta ho dormito in un ostello diverso: uno eccezionale che vi consiglio fortemente; uno buono, da tenere come seconda scelta; uno da evitare.

Eccoli qui.

CONSIGLIATI

MEININGER Hotel Brussels City Center

Ho soggiornato qui nell’agosto 2015.

Il comfort di un hotel al prezzo di un ostello. Impossibile? No, lo trovate al Meininger Hotel di Bruxelles. E’ un hotel di design molto grande che dispone di camere private e dormitori adatti a diversi tipologie di viaggiatori: la famiglia, la coppia, il gruppo di amici, il viaggiatore solitario.

Il rapporto qualità-prezzo è ottimo. Con una tariffa nella media degli altri ostelli cittadini vi garantite un alto livello di comfort, pulizia impeccabile, colazione più che abbondante, personale professionale. Tutte le camere, dormitori compresi, hanno il bagno privato.

dormitorio al Meininger Hotel di BruxellesAltro vantaggio di quest’ostello è la posizione: si trova infatti in una zona tranquilla a circa 10 minuti a piedi dalla Grand Place, comoda a tutte le più famose attrazioni turistiche e ben servita dai mezzi pubblici.

Si distingue inoltre da altre strutture alberghiere per l’attenzione alle tematiche ambientali. Grazie alle tecnologie di insulazione, ventilazione e riscaldamento utilizzate, questo ostello ecologico consuma circa 50% in meno della media degli edifici recentemente costruiti e il 90% in meno dello stesso edificio prima che venisse rinnovato.

Tecnologie utilizzate al Meininger Hotel di Bruxelles per ridurre l'impatto ambientaletecnologie utilizzate al Meininger Brussels Hotel per ridurre l'impatto ambientale

Un ulteriore motivo di interesse per me che amo la birra: la sede dell’ostello è l’ex birrificio Belle-Vue, poi usato per alcuni anni come galleria d’arte.

Prenota ora il Meininger Hotel

Van Gogh Youth Hostel City Centre

Ho soggiornato qui nel gennaio 2007

Van Gogh Hostel

Il Van Gogh Hostel è stato uno dei primi ostelli in cui ho soggiornato durante uno dei miei primi viaggi da sola. Ero spaventatissima, mille dubbi e paure nella testa. Si rivelò un’esperienza bellissima.

I ricordi ormai si fanno confusi, ma se mi sono trovata bene in una delle mie prime esperienze in ostello da sola vuol dire che il Van Gogh Hostel soddisfaceva i requisiti minimi di qualità: pulito, letti comodo, sicurezza. Se mi fossi sentita poco sicura certamente me lo ricorderei, così come se avessi dormito scomoda o avessi trovato il bagno sporco. Invece, questo ostello me lo ricordo molto allegro e colorato, con bei spazi comuni dove si può scambiare una chiacchera con altri viaggiatori. Forse più indicato per viaggiatori solitari e amici anzichè famiglie.

E’ ben collegato al centro con i mezzi pubblici.

Unico ricordo negativo? Dalla camera in cui dormivo io per raggiungere il bagno bisognava attraversare un cortile interno: un po’ scomodo, soprattutto in inverno. Poichè sono passati molti anni (il mio soggiorno è del 2007) immagino che abbiano trovato il modo di risolvere questo inconveniente.

Prenota ora il Van Gogh Youth Hostel City Centre

SCONSIGLIATO

Brussels Hello Hostel

Ho soggiornato qui nel maggio 2012

Non mi sento di consigliarvi il Brussels Hello Hostel. Ostello nella media, senza infamia e senza lode, penalizzato dalla posizione in una zona non centrale, un po’ triste, con pochi negozi e locali. Con gli stessi soldi, o poco più, soggiornate altrove.

VUOI CERCARE ALTRI OSTELLI A BRUXELLES?



Booking.com

Ti è piaciuto quest'articolo? Condividilo! Facebooktwittergoogle_plus

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *