Beer Academy: informazioni e consigli

Dopo aver pubblicato l’articolo su come diventare Beer Sommelier ho ricevuto un paio di e-mail di persone che volevano informazioni sui corsi Beer Academy da me frequentati. Ho pensato di rendere pubbliche le informazioni che ho dato in privato, casomai ci fosse qualcun altro interessato. Se avete altre domande scrivete un commento qui sotto o contattatemi in privato.

Beer Academy: cos’è

Beer Academy è una branca dell’Institute of Brewing and Distilling (IBD) del Regno Unito che si occupa della formazione nel settore birra. La sede IBD si trova a Londra, a due passi dal Tower Bridge, ma i corsi di Beer Academy vengono organizzati in molte città del Regno Unito ed occasionalmente anche in Irlanda.

I corsi organizzati da Beer Academy, tutti in lingua inglese, sono:

  • Foundation (un giorno)
  • Advanced (un giorno)
  • How to Judge a Beer (un giorno)
  • Beer and Food Matching (mezza giornata)
  • Beer Steward (corso online)
  • 90 minutes tastings

Solo i primi tre sono obbligatori per sostenere l’esame da Beer Sommelier, anche se secondo me c’è bisogno di molto self-study per superare l’esame.

 

I corsi di Beer Academy: domande frequenti

Posso frequentare tutti i corsi in un’unica settimana?

A volte sì, a volte no. Beer Academy non ha un calendario fisso, i corsi vengono organizzati più volte nel corso dell’anno in diverse città UK e in alcuni casi si riesce ad “accorpare” più corsi in una stessa settimana.

Sul loro sito trovate tutte le date dei prossimi corsi:

www.beeracademy.co.uk (le date sono sulla pagina di ogni singolo corso)

Per frequentare i corsi è necessario sapere bene l’inglese?

Assolutamente SI. Un inglese scolastico non è sufficiente per riuscire a seguire i corsi di Beer Academy: sono pensati per persone madrelingua (la stragrande maggioranza di chi li frequenta viene dal Regno Uniti) e sono tenuti da docenti madrelingua che non hanno alcuna esperienza di insegnamento di lingue e che quindi non sono in grado di modulare il loro tono di voce.

Consigli i corsi a chi non vive in Inghilterra?

Sì e no, dipende dalle aspettative e dalle necessità di chi si iscrive.

Quali sono i pro e i contro di frequentare un corso da sommelier di birra in Inghilterra?

Partiamo dai contro :(

Uno è facile da intuire: il costo. I corsi di per sé non sono economici, a questo dovete aggiungere le spese per l’aereo e per l’alloggio. Il Regno Unito ahimè non è esattamente una destinazione low cost. Due: questi corsi sono poco noti in Italia, anzi direi che nessuno delle persone a cui ne ho parlato li conosceva. Conosco ancora poco il mondo della birra in Italia, ma mi sembra molto italocentrico, poco aperto alle esperienze all’estero. Dovette mettere in conto la possibilità di non vedere riconosciuto o valorizzato lo sforzo che avete fatto. Il terzo l’ho già detto, è la lingua: se non ve la cavate con l’inglese avrete difficoltà a seguire i corsi.

Veniamo ora ai pro :)

Frequentare i corsi di Beer Academy vi permette di studiare in un paese dalla forte tradizione birraia, e questo secondo me è un grande plus. Aver studiato all’estero vi dà una formazione internazionale, spendibile anche al di fuori del Regno Unito (con qualche perplessità sull’Italia…). Sebbene anche all’estero l’accesso alla professione di sommelier della birra non sia regolamentato, Beer Academy è riconosciuto nei paesi anglosassoni come l’ente di formazione di riferimento nel settore beverage.

bottiglie di birra al Lambic Museum in Belgio

In cosa consiste l’esame?

La prima parte dell’esame è quella teorica: si parla del vostro portfolio, delle vostre esperienze, degli abbinamenti cibo-birra e tutto quel che può venire in mente in quel momento all’esaminatore (purché sia argomento dei corsi, naturalmente!). Secondo me serve più che altro a rompere il ghiaccio.

La parte più importante dell’esame è quella pratica, vi verranno presentate delle birre e voi dovrete descriverle. Dovrete anche riconoscerne lo stile (non la marca), ma non è strettamente necessario indovinarlo per tutte le birre. La cosa fondamentale è saper descrivere adeguatamente una birra, utilizzando il lessico imparato durante il corso. Le birre vengono presentate a gruppi di tre, e credo che in totale i gruppi fossero 4 (o 5? ora ho un dubbio).

Un’altra parte dell’esame consiste nel riconoscimento degli off-flavours. Vi vengono presentate 6 birre, una è la birra campione, le altre sono la stessa birra però “difettata” e per ognuna bisogna riconoscere l’off-flavour.

Le birre dell’esame non sono necessariamente birre “di qualità”, nel senso di costose o pregiate: alcune sono comunissime light lagers che trovate nei supermercati. questo perchè il beer sommelier deve saper riconoscere tutti gli stili di birra.. poi ovviamente se volete fare un evento degustazione sceglierete delle birre più particolari :)

E’ difficile da superare?

No se avete studiato e degustato, sì se pensate di tirare a caso

Hai consigli per superare l’esame?

Sì: degustate, degustate, degustate. E leggete. In inglese ci sono tantissimi libri sulla birra (alcuni ve li consiglio qui); se poi volete fare sul serio potete scaricarvi le Style Guidelines del Beer Judge Certification Program: sono molto più di quel che richiede l’esame Beer Academy, ma io le ho trovate utilissime per farmi una formazione completa.

la stella del Beer Sommelier

Preparare il portfolio per l’esame da Beer Sommelier

Le persone che mi hanno scritto erano preoccupate dal fatto che non avessero esperienze professionali nella drinks industry e non sapessero cosa scrivere nel portfolio da presentare per iscriversi all’esame. Nemmeno io all’epoca, e neanche adesso a dire il vero, mi guadagnavo da vivere lavorando nel settore birra, eppure ho superato l’esame. Come ho fatto? Ho raccontato la verità.

Qualunque cosa che possa dimostrare il vostro interesse per la birra, anche se svolto a livello puramente amatoriale-hobbystico, può far parte del vostro portfolio.

A puro titolo esemplificativo, riporto qui le esperienze che ho inserito nel mio portfolio per l’esame Beer Academy:

  • ideazione e conduzione di un tour a tema birre artigianali a Dublino
  • serie di eventi-degustazione per un beer shop (ho portato le liste di birre che volevo far assaggiare, create da me: gli eventi però non sono mai riuscita a farli!)
  • menu degustazione con birre irlandesi e formaggi italiani
  • scrittura articoli su birra e turismo per il mio blog
  • partecipazione alla European Beer Bloggers and Writers Conference
  • volontariato ad ABV Beer Fest
  • iscrizione all’associazione Beoir e al gruppo Dublin Ladies Craft Beer Society
  • iscrizione ai corsi Degustazione Tecnica della Birra e Luppolo del CERB di Perugia che avrei seguito in data successiva all’esame

Per il mio esame la discussione del portfolio è stata veramente brevissima, ma l’aver portato dei menu di abbinamenti cibo-birre interessanti mi ha fatto saltare tutte le domande su questo argomento: secondo loro avevo già dimostrato di saperne in materia! :)

Spero di avervi aiutato! Se volete ringraziarmi potete sempre offrirmi una birra, io non mi offendo ;)

Ti è piaciuto quest'articolo? Condividilo! Facebooktwittergoogle_plus

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *