Noleggiare un’auto: 5 cose che è meglio sapere

Viaggiare in auto non mi piace per niente e durante i miei viaggi scelgo sempre altri mezzi, tranne quando non c’è proprio altra alternativa. NON sono quindi un’autorità in materia di noleggio auto, ma le mie sporadiche esperienze sono state sufficienti per accorgermi di un paio di dettagli… che non sono affatto dettagli!

Quando valutate i preventivi di diverse agenzie per scegliere quella con cui prenotare l’auto, non fiondatevi immediatamente su quella più economica: leggete bene le condizioni di ognuna prima di decidere. Può essere che la più economica non comprenda servizi a voi necessari, e che sommati quelli il prezzo finale risulti più caro di altre agenzie.

Non cercate nemmeno di fare i furbi, evitando di acquistare servizi necessari per risparmiare: in caso di incidente l’assicurazione risponde solo sulla base delle clausole previste dal contratto di noleggio, e se voi siete in una situazione non prevista dal contratto non scucirà una lira… pardon un euro. E voi potreste trovarvi nella merda fino al collo.

Fate quindi delle scelte di acquisto consapevoli: se vi assumete dei rischi, è a vostra discrezione, ma non partite senza valutare le 5 cose fondamentali da sapere sul noleggio auto.

Età del guidatore

I giovani viaggiatori e i viaggiatori senior sono i primi a dover stare all’erta: non pianificate uno splendido viaggio in auto in un paese straniero senza prima aver verificato qual è l’età minima o massima per noleggiare un’auto in quel paese.

Ebbene sì, alcuni paesi stabiliscono per legge un’età minima o massima per guidare un’auto a noleggio: spesso la minima è sui 24 anni, ma potrebbe essere inferiore o superiore, mentre la massima è in genere intorno ai 65. Inoltre, alcune compagnie di autonoleggio stabiliscono a prescindere dall’obbligo di legge un’età minima o massima: ci sono casi in cui acquistando un’assicurazione aggiuntiva è possibile noleggiare un’auto, altri invece in cui non è proprio possibile.

Secondo guidatore

Nel fare i vostri conti se noleggiare l’auto o no ed eventualmente con quale agenzia chiedetevi anche: chi sarà a guidare l’auto? Una o più persone? È una decisione che va presa PRIMA di partire, al momento del ritiro dell’auto, e non mentre già siete in viaggio.

Caso tipico. Nina e Tina sono due amiche in vacanza insieme e noleggiano un’auto a nome di Nina. Durante il viaggio Nina si stanca e chiede a Tina di sostituirla alla guida. Se capita un’incidente mentre Tina è alla guida, le due ragazze non sono coperte dall’assicurazione. Perché? Perché l’unico nome di guidatore che è stato comunicato all’agenzia di autonoleggio è quella di Nina, quindi Tina non era autorizzata alla guida.

Se pensate di guidare in due o più persone date tutti i nomi dei guidatori all’agenzia. Per ciascun guidatore extra oltre al guidatore principale, a nome del quale è stata presa l’auto, vi verrà chiesto di pagare un piccolo sovrapprezzo.

Confini nazionali

Viaggiando in Europa capita spessissimo di dimenticarsi dei confini nazionali: “colpa” probabilmente di Schengen e di altri accordi grazie ai quali possiamo attraversare i confini senza passare per un controllo doganale.

Se le dogane fisicamente non esistono più, i confini nazionali non sono spariti nel nulla: esistono ancora. Attraversarli con un’auto a noleggio senza autorizzazione potrebbe causarvi dei guai.

Il caso più classico è quello dell’Irlanda dove molti turisti passano dalla Repubblica all’Irlanda del Nord, magari solo per un breve tratto e spesso senza nemmeno rendersene conto. Se fate un incidente in territorio nordirlandese e il vostro contratto di noleggio NON prevede esplicitamente la possibilità di superare i confini, beh siete nei guai. L’assicurazione non vi pagherà nulla.

Controllate sempre prima di prenotare se la proposta di noleggio prevede la possibilità di guidare in Irlanda del Nord (o altri paesi confinanti con quello dove noleggiate l’auto). Se non la prevede, avete due scelte: studiare bene l’itinerario per evitare di passare il confine o pagare un sovrapprezzo per includere anche il territorio straniero nelle zone a voi consentite.

Franchigia

La franchigia è un qualcosa che tutti sanno che esiste ma di cui quasi tutti se ne fregano. Poi succede l’incidente e son dolori. Perché potete dire e fare quel che volete, ma in caso di incidente la franchigia la dovete pagare: l’unico modo per evitare è acquistare l’assicurazione kasko o “all inclusive” come la chiamo io.

Fate i vostri conti per capire se vale la pena o meno acquistare l’assicurazione completa: secondo me sì, altre persone però preferiscono correre il rischio ed eventualmente pagare il costo della franchigia.

In ogni caso, quando valutate i prezzi di diverse agenzie date sempre un’occhiata all’importo della franchigia: è un elemento importante per fare la vostra scelta.

Patente internazionale

Volete noleggiare un’auto o un motorino  in un paese extraeuropeo? Prima di partire munitevi della patente internazionale, un documento che è veramente solo un pezzo di carta ma vi può evitare seccature e multe.

In pratica è una “traduzione” della vostra patente, un documento che viene riconosciuto internazionalmente e vi viene richiesto in caso di controllo da parte della polizia stradale o altre autorità locali. Va fatta in Italia prima della partenza: sul sito dell’ACI potete trovare maggiori informazioni sulla patente internazionale.

Molti turisti se ne fregano e in caso di controlli pagano la multa (o la mazzetta, a seconda dei paesi e dell’onestà/disonestà di chi vi controlla: bisogna mettere in conto anche quello. Io personalmente preferisco non avere grattacapi burocratici mentre sono in ferie. Vedete voi!

Ti è piaciuto quest'articolo? Condividilo! Facebooktwittergoogle_plus

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *