Una settimana di vacanza al mare con budget di 400-600 euro, dove andare?

Mi sento sempre in imbarazzo quando un lettore mi chiede suggerimenti per la meta di una vacanza. Dove andare è una scelta del tutto soggettiva, dipende dai propri gusti, dal tipo di vacanza che si desidera fare, dal momento della vita in cui ci si trova, quali sono i propri interessi e soprattutto quali sono le priorità: il comfort? Il divertimento? Lo spender poco?

Di recente mi è stato chiesto un consiglio per una vacanza al mare di una settimana, una persona, periodo agosto o penultima di settembre, budget tra i 400 e i 600 euro.

Quando andare

Agosto purtroppo è altissima stagione per cui se è possibile è sempre meglio evitarlo. Se non si può, ma si ha la possibilità di scegliere una qualunque settimana del mese, consiglio l’ultima: dopo ferragosto infatti è possibile che i prezzi dei voli diminuiscano un po’. Meglio ancora andare a settembre, voli meno costosi e meno folla. La penultima di settembre è un po’ un rischio per il tempo: per me che mi sono acclimatata alle temperature irlandesi va benissimo, ma considerate che per me ormai 25 gradi è già estate. Chi vive in Italia ed è abituato a temperature di 30 e oltre ci pensi un attimino.

Dove andare: qualche idea

D’impulso mi viene da rispondere di stare in Europa perchè questo fa abbattere notevolmente i costi del volo. Le mete di mare in Europa non mancano: Spagna, Malta, Grecia, Croazia, Portogallo. Non disdegnamo l’Italia: in quanto a belle spiagge, non abbiamo niente da invidiare ad altri paesi. Il vantaggio di giocare in casa è che si conosce la lingua e le usanze, e dovrebbe essere più facile evitare le fregature.

Queste destinazioni dovrebbero essere raggiungibili in aereo spendendo 200 euro o meno. Uso il condizionale perchè i prezzi dei voli variano continuamente e ci sono possono essere differenze notevoli tra un giorno e il successivo e tra diversi aeroporti di partenza o di arrivo. Ho fatto oggi una ricerca per queste destinazioni partendo da Milano nell’ultima settimana di agosto e il prezzo era appunto di 200 o meno.

Il treno è un’opzione da considerare per risparmiare. Dal nord Italia si può facilmente raggiungere in treno Nizza, una destinazione che mai avevo considerato e in cui sono finita l’anno scorso proprio nel tentativo di organizzarmi una vacanza di mare economica in agosto. La città è carina e in circa mezz’ora di autobus urbano si possono trovare spiagge molto belle e soprattutto GRATIS (mentre in città alcune spiagge sono a pagamento). Attenti alle meduse!! I miei consigli per una vacanza a Nizza li trovate nel post Nizza à la niçoise

L’Asia ha il grande vantaggio di costare pochissimo una volta che si è lì… lo svantaggio è il costo dell’aereo per arrivare, che di solito è intorno ai 600-700 euro. Con un po’ di fortuna però si può scovare un’offertona di una qualche compagnia aerea oppure approfittare di uno degli errori di prezzo scovati dagli autori del sito Piratinvolo. Io per esempio ho trovato questa: offerta volo in Thailandia con partenza da Milano a 388 euro. L’articolo consiglia poi di raggiungere Krabi con un volo interno, ma chi ha il budget ridotto può risparmiare prendendo uno degli autobus a lunga percorrenza. Uno sbattimento, ma riduce il costo e aumenta il fascino della vacanza. Anche per l’alloggio potete trovare a meno di quanto suggerisce l’articolo.

Cercare la destinazione in base al prezzo

Se non hai una destinazione in mente, ma solo una vaga idea di dove vuoi andare e allo stesso tempo un’idea precisa di quanto vuoi spendere, lascia che siano i prezzi dei voli a decidere per te la tua meta! In un precedente articolo in cui un lettore mi chiedeva consigli per una vacanza a gennaio vi ho parlato del metodo Va’ dove ti porta il prezzo. È un metodo usato da moltissime persone in crisi d’astinenza da viaggio.

Si tratta di fare una ricerca su Skyscanner, un sito di comparazione prezzi, specificando l’aeroporto di partenza e le date di partenza e di arrivo, ma non l’aeroporto di destinazione. Il sito vi darà tutti i prezzi che ha trovato per quelle date: date un’occhiata alle destinazioni che vi potete permettere e scegliete quella che vi ispira di più!

Una ricerca simile si può fare sul sito di Ryanair, la compagnia low cost che copre il maggior numero di destinazioni. Dal menu orizzontale in alto cliccate su “Trova tariffe”. Si aprirà una nuova pagina con i campi di ricerca sulla sinistra dello schermo. A questo punto:

  •  Inserite l’aeroporto di partenza e lasciate in bianco quella di ritorno.
  • Specificate le date possibili per la partenza e il ritorno.
  •  Specificate il prezzo massimo che siete disposti a spendere. Potete anche specificare un minimo, ma io non lo faccio mai: non c’è limite a quanto poco voglio spendere :)

Sulla destra dello schermo vi compariranno tutte le combinazioni di meta/date, ordinate per prezzo, da quello più basso a quello più alto: ora si tratta solo di scegliere!

Per farvi due esempi oggi con questa ricerca ho trovato due possibili destinazioni di mare a meno di duecento euro nel periodo agosto/settembre:

Milano – Corfù penultima settimana di settembre, andata e ritorno 93.98

esempio offerta volo economico per Corfu'

Milano – Ibiza inizio agosto, andata e ritorno 165,98

esempio offerta volo economico per Ibiiza

 

Sconsiglio di prenotare i voli con le agenzie di viaggio perchè in genere non perdono molto tempo a cercare i prezzi migliori ma si limitano a offrire pacchetti-vacanza disponibili nelle date che gli avete dato; inoltre i prezzi dei pacchetti vacanza in genere si basano su camere doppie e il supplemento singola (se disponibile) è molto alto.

Risparmiare sull’alloggio

La seconda spesa che incide pesantemente sul budget di viaggio è quella dell’alloggio. Il consiglio qui è semplice: preferite gli ostelli agli hotel. E’ assai improbabile che in una località di mare riusciate a trovare una camera singola in hotel nel periodo estivo per 20 euro; non è invece impossibile trovare a questo prezzo un letto in ostello. Naturalmente essendo le sistemazioni più economiche sono di solito le prime a fare il tutto esaurito: cercate quando più possibile di prenotare con largo anticipo, ma non disperate se vi trovate a prenotare poche settimane prima: c’è sempre la possibilità che qualcuno cancelli! Molti ostelli dispongono di una cucina e questo vi permetterà di risparmiare notevolmente sui pasti.

Un’altra possibilità è prenotare stanze presso privati tramite siti come Airbnb, di cui vi ho parlato qui.

Ti è piaciuto quest'articolo? Condividilo! Facebooktwitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.