Aille River, l’ostello che in sé riassume il bello dell’Irlanda

Ci sono ostelli che da soli valgono un viaggio. Sì, hai letto bene, ho scritto “ostelli” e non “resort 5 stelle” o “hotel lussuosi” o altri sinonimi di alloggi che per una notte sola si portano via metà del tuo stipendio. Dipende da quel che cerchi, naturalmente, ma se ciò che cerchi è un’atmosfera calda e particolare e non il lusso o il prestigio che ti dà l’aver dormito in un determinato hotel, allora sì, alcuni ostelli possono essere non semplicemente un luogo in cui riposare le stanche membra ma uno degli elementi di maggior fascino del tuo viaggio.

Nella mia memoria, quello che più merita la definizione di “ostello che da solo merita il viaggio” è l’nella contea Clare, ovest d’Irlanda: un cottage di pietra che da 300 anni sonnecchia lungo le rive del fiume Aille, nel delizioso paesino di Doolin. Di per sé consiglio di visitare Doolin, per me è uno dei posti più incantevoli in Irlanda, e probabilmente incarna il mito dell’Irlanda così come la sognano gli italiani: verde, scogliere, animali liberi, musica tradizionale. Magari ci dedicherò un post. Ma se decidi di soggiornare a Doolin, e sì, devi soggiornare almeno una notte per assaporare l’atmosfera del luogo, evita il passing by, faresti un grosso sbaglio a non scegliere l’Aille River Hostel.

ostello Aille River a Doolin, contea Clare, Irlanda

Il cottage, tutto pietra e legno, a me ricorda tanto un rifugio di montagna. Forse è un paragone inadeguato se si considera che in Irlanda montagne (serie) non ce ne sono, ma descrive perfettamente la calda atmosfera che ti accoglierà al tuo arrivo all’Aille River Hostel. Qui lo spazio sembra naturalmente disposto, come per una magia socio-architettonica, a facilitare gli incontri con altri viaggiatori. Personalmente non amo molto le radunate in cucina, ma all’Aille River condividere i pasti e le esperienze di viaggio con altre persone diventa fin dalla prima notte del soggiorno una piacevole routine quotidiana di tutti i suoi frequentatori.

Dopo cena, o mentre aspetti che qualcuno cucini per te, non c’è miglior modo di recuperare le forze perse durante la giornata che dondolarsi sulla sedia a fianco del caminetto. Se fa freddo abbastanza, e le probabilità sono alte, Karl, il proprietario dell’Aille River Hostel, accenderà il fuoco. Il calore del fuoco unito al profumo evocativo della torba e magari a un bicchiere di vino rosso e a buona compagnia ti farà cadere in un delizioso stato di torpore.

La tua serata si concluderà probabilmente gustando una Guinness in uno dei pub di Doolin, dove tutte le sere appassionati musicisti locali suonano musica tradizionale irlandese. Scegline uno a caso, tanto è quasi certo che troverai i musicisti e gli amici appena conosciuti all’ostello. Se sei stanco e preferisci andare a letto presto non temere: nonostante l’atmosfera di condivisione e amicizia, l’Aille River non è per niente un party hostel: la tua pace (meritata: sei in vacanza!) è garantita.

Doolin, Irlanda, contea di Clare

La vera gemma di questo ostello è Karl, il proprietario. Nessuno lascia l’Aille River senza volerlo ringraziare, personalmente o lasciando un messaggio nel guestbook. Il suo sorriso, la sua disponibilità, la sua simpatia e la sua incomparabile e affettuosa conoscenza del Burren affascinano ogni viaggiatore. Karl ti indicherà i più bei sentieri da percorrere, ti aiuterà a decidere dove andare e come arrivarci, ascolterà il racconto delle tue giornate… sempre con il sorriso. All’epoca del mio soggiorno (maggio 2008) era aiutato dalla neozelandese Emily, altra gemma di dolcezza e disponibilità.

Sono passati più di due anni ma il soggiorno all’Aille River rimane uno dei ricordi più belli della mia vita in Irlanda. Che voglia di tornare!

Prenota l’Aille River Hostel per la tua vacanza!



Booking.com

Ti è piaciuto quest'articolo? Condividilo! Facebooktwittergoogle_plus

Comments

  1. alex says:

    ci sono stato una notte soltanto in questo ostello ma ha lasciato in me un ricordo incredibile……sembra di fare un salto nel tempo all’indietro e si respira un atmosfera di puro e vero relax,,,,,
    mi ritrovo con la descrizione che hai pubblicato in pieno,, e lo consiglio a chiunque vuole provare a stare in mezzo alla natura più verde e ventilata…. di una cosa son sicuro che in quel luogo ci tornerò prima o poi…….

  2. Diego says:

    Ci passo un po’ di giorni all’anno, ormai io e Karl siamo amici… con quel suo berretto da rivoluzionario ispanico, che personaggio :D

    Io dico sempre: i paesaggi possono piacere o no. Per esempio adoro l’Irlanda, ma le Alpi in Irlanda mancano. I popoli invece sono oggettivi, quello Irlandese è stupendo. E a pensare che Karl è di origine Inglese xD…

    1. laragazzaconlavaligia says:

      concordo! Che voglia di tornare!! : )

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *