La ragazza si fa social (suo malgrado)

Di carattere sono piuttosto antisocial. Timidissima, mi riesce difficile iniziare a parlare con una persona che non conosco. A 33 anni suonati, ops volevo dire 34, ancora mi mette l’ansia andare a un party dove conosco solo la persona che mi ha invitato. Non sono mai stata popolare in vita mia. Sono quella che organizza gli eventi a cui non va mai nessuno.

Nel web, volenti o nolenti, bisogna essere “social”. Questione di “media”. Pur non avendo alcuna aspirazione a diventare blogstar, ho interesse a far sì che quante più persone possibili leggano questo blog. Perchè? Perchè ho aperto questo blog per rendermi utile, per cercare nel mio piccolo di ricambiare l’aiuto che mi è stato offerto in più occasioni e modi diversi da altri viaggiatori. Se riesco ad aiutare soltanto una ristretta cerchia di amici questo blog si rivela piuttosto inutile.

Sicchè sto lavorando per farmi social, con lo scopo di allargare la mia base di lettori e condividere le mie esperienze e conoscenze con più persone. Se vi piace questo blog e soprattutto se lo trovate utile vi sarei molto grata se poteste farlo conoscere ad altre persone che secondo voi lo potrebbero trovare interessante. Niente spam – è contrario ai miei credi religiosi! – ma uno share sincero.

Dove mi trovate

È già attiva una pagina Facebook che al momento in cui scrivo conta 43 “like” (tutti sinceri, spero). I miei Facebook updates viaggiano anche via Twitter, per chi preferisce un uccellino a un libro in faccia.

Esiste anche una pagina Pinterest che sto cercando di infarcire di foto.

Esisteva un account Youtube di cui non mi ricordo più nè username nè password… che vergogna!

Vi metterò i bottoncini “seguimi su”, appena capisco come fare.

Thanks for sharing.

Ti è piaciuto quest'articolo? Condividilo! Facebooktwitter

Comments

  1. Laura says:

    New York ha fatto questo effetto a moltissime persone che conosco (e a me), con gusti ed interessi diversissimi tra di loro… c’è talmente tanto di tutto in questa città che è impossibile non sentire che, in qualche modo, lì c’è anche il tuo posto.

    1. laragazzaconlavaligia says:

      conosco amici che non hanno subito il fascino di New York… ma secondo me e’ perche’ sono rimasti troppo poco tempo. Magari non tutti l’ameranno, ma come dici tu c’e’ una tale varieta’ che chiunque puo’ trovare qui qualcosa di interessante.

      io sono molto combattuta: e’ piu’ entusiasmante Londra o New York? chissa’! :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.